Mangiafuoco e la Fiamma che fa volare in alto


Mangiafuoco inizia con la parola Fiamma, termina con la parola Cenere e presenta l’elemento Fuoco in ognuno dei suoi cinque capitoli.

Il fuoco rappresenta il sole sulla terra: è creazione, rigenerazione e distruzione. Il fuoco porta fiamme, fumo, luce, calore e cenere. Ognuno di questi elementi può avere sia risvolti negativi che positivi: le fiamme possono bruciare tutto quello che incontrano, ma anche dare vita e magia attraverso le loro scintille; il fumo può soffocare, ma anche lanciare segnali; la luce può accecare, ma anche illuminare; il calore può essere eccessivo, ma anche dare conforto; la cenere può rappresentare la fine di qualcosa, ma anche essere un nuovo inizio, come la cenere da cui risorge la Fenice o quella che le nostre nonne utilizzavano come fertilizzante naturale.

Le lacrime sono acqua, un elemento che spesso viene contrapposto al fuoco, ma che con il fuoco ha in comune il fatto di poter essere creazione, rigenerazione e distruzione, di avere sia risvolti negativi che positivi. Io mi sono commossa più volte scrivendo questo romanzo e ho pianto rileggendolo, ma le mie lacrime sono sempre state positive… sono state lacrime catartiche, “lacrime buone”, come amo chiamarle io, “lacrime di gioia”, come le chiamano in tanti.

Mio caro lettore, mia cara Fiamma, spero che il mio romanzo sia per te fuoco e acqua, che riesca ad incendiarti il cuore e annegarti la mente per qualche ora. Ti auguro di immergerti nelle mie parole nel modo che preferisci: leggendo velocemente o assaporando ogni parola piano piano come si fa con i piatti più ghiotti o i vini buoni; correndo senza sosta verso la fine di ogni paragrafo o tornando indietro sulle frasi che ti sono piaciute di più. In qualunque modo tu voglia leggere questo mio scritto, comunque, ti chiedo di chiudere gli occhi ogni tanto, rannicchiarti in un mondo tutto tuo e volare via lontano. Ultimamente tendiamo a volare tutti basso: abbiamo addosso tanta zavorra e siamo legati a cose fin troppo materiali. Forse dovremmo imparare a riacquistare un po’ della follia del mitico Icaro e non avere troppa paura di bruciarci le ali… Almeno quando leggiamo e ci raccogliamo in noi stessi non dovremmo temere di volare troppo vicino al Sole.

Buona lettura.

Dana Neri

Posted on 10/12/2017

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Blog Search

Chi Siamo

MutatuM Publishing è una casa editrice che nasce a Londra nel settembre 2017. MutatuM è un termine palindromo che evoca l’idea della simmetria e allo stesso tempo del cambiamento, della mutazione. Simmetria e mutazione sono due elementi che caratterizzano il nostro logo e la nostra casa editrice. La farfalla formata da due ali/libri aperti e […]

read more

This website uses cookies to ensure you get the best experience on our website. More info

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close